Auto: Lindner, Berlino dirà no a stop Ue motori combustione

Ma la coalizione di governo tedesca sembra divisa

Redazione ANSA BERLINO

La Germania non appoggerà il divieto del Parlamento Ue dei motori a combustione a partire dal 2035. Lo ha detto oggi a Berlino il ministro tedesco delle Finanze, Christian Lindner, parlando alla Giornata dell'industria, organizzata a Berlino dalla Bdi - Federazione dell'industria tedesca. Il ministro liberale ha sottolineato che alcune regioni del mondo non sono ancora pronte per l'auto elettrica e che, con un divieto, il motore a combustione non sarà sviluppato ulteriormente, almeno non in Europa e in Germania. Questo, secondo Lindner, sarebbe un errore. La coalizione di governo a Berlino non sembra però avere una posizione unanime.

Come riporta Dpa, un portavoce del ministro federale dell'Ambiente, Steffi Lemke (Verdi), aveva invece dichiarato che "il governo federale appoggia pienamente la proposta della commissione e del parlamento europeo secondo cui, a partire dal 2035, nuove autovetture e veicoli commerciali leggeri abbiano solo propulsori a zero emissioni". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie