Opel, cresce autonomia per Corsa-e e Mokka-e

Risultato ottenuto grazie a ottimizzazione dei componenti

Redazione ANSA MILANO

Aumenta l'autonomia dei modelli elettrici di casa Opel, grazie al continuo sviluppo. In particolare, per Opel Corsa-e e Opel Mokka-e, la casa tedesca è arrivata ad un aumento significativo dell'autonomia di entrambi i modelli, non solo nel ciclo ufficiale WLTP, ma anche nella guida di tutti i giorni. Con una carica della batteria, Opel Corsa-e, presentata nel 2019, adesso è in grado di percorrere fino a 359 chilometri guidando come prescritto nel ciclo WLTP, con un incremento pari a circa il sette per cento. L'autonomia di Opel Mokka-e, in vendita dal 2020, raggiunge ora i 338 km1, sempre nel ciclo WLTP.
    L'autonomia è aumentata grazie, per esempio, all'ottimizzazione dei sistemi HVAC (riscaldamento, ventilazione, climatizzazione) e di trasmissione di Opel Corsa-e e Opel Mokka-e. Anche l'efficienza della pompa di calore, che riscalda e raffredda l'abitacolo e fa parte della dotazione di serie di entrambi i modelli, adesso è superiore rispetto al passato. Le pompe di calore sono più efficienti dei tradizionali sistemi HVAC, in quanto assorbono quantità minori di energia dalla batteria, a vantaggio dell'autonomia di guida.
    Altri elementi che hanno contribuito a incrementare l'autonomia sono il nuovo rapporto di trasmissione e gli pneumatici di classe A+ da 16 pollici (Opel Corsa-e) e 17 pollici (Opel Mokka-e). Opel Corsa-e e Opel Mokka-e fanno parte dell'offensiva di elettrificazione del costruttore tedesco, che ha già lanciato sul mercato nove veicoli elettrificati, tra LCV (veicoli commerciali leggeri) e automobili. La gamma prodotti del marchio sarà completamente elettrificata entro il 2024. Dal 2028 in Europa Opel si concentrerà esclusivamente sui veicoli elettrici a batteria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie