Ancma: problemi di approvvigionamento dopo boom due ruote

Ad Magri, probabile che non si torni a normalità fino al 2022

Redazione ANSA MILANO

La pandemia ha ridato al mercato italiano delle due ruote un inaspettato protagonismo, tanto che nei primi sette mesi del 2021 si è registrato un aumento del 17,1% rispetto al periodo pre-crisi per quanto riguarda quelle a motore. Un'impennata che ha però provocato anche problemi di approvvigionamento, tanto che attualmente, anche per biciclette normali e a pedalata assistita, spesso occorrono alcuni mesi per la consegna di un mezzo ordinato.
    A rivelarlo è stato oggi a Milano, nel corso della presentazione di Eicma, l'Esposizione internazionale delle due ruote, in programma a Rho Fiera dal 23 al 28 novembre, il presidente di Confindustria Ancma, Paolo Magri. "I risultati sono andati ben oltre le nostre previsioni, tanto che si sono creati problemi di shortage - ha commentato il rappresentante degli industriali del settore -, che credo non si risolveranno prima del 2022, quando torneremo alla normalità".
    "Questo fenomeno - ha concluso Magri -, dovrebbe interrogarci anche a proposito della delocalizzazione selvaggia che c'è stata negli anni pre crisi e spingerci ripensarci".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie