Métropole Grand Paris, stop veicoli Crit'Air3 da luglio 2023

Rimandato di 1 anno per diesel ante 2011 e benzina ante 2006

Redazione ANSA ROMA

Marcia indietro, o meglio sosta di un anno, per l'applicazione in Francia del divieto di circolazione nella Métropole du Grand Paris (MGP) dei veicoli classificati da Cri'Air3 in giù che avrebbe dovuto entrare in vigore lo scorso primo luglio.
    E' stata la stessa autorità della MGP - che comprende oltre a Parigi altri 79 comuni all'interno dell'anello della A86 per un totale di 5,1 milioni di abitanti - a dare la notizia che questo divieto è stato posticipato al primo luglio 2023.
    La notizia, si legge su periodico AutoPlus, è stata accolta con favore dagli automobilisti dell'Ile-de-France, che sono costretti a usare l'auto per recarsi sul luogo di lavoro o per i loro spostamenti, senza poter utilizzare la rete di trasporto pubblico. Secondo il MGP, nessuna delle condizioni che avrebbero consentito l'applicazione di questo divieto sono state rispettate per tempo.
    In particolare l'autorità del Métropole du Grand Paris attribuisce la responsabilità di questo ritardo allo Stato, su due punti chiave. In primo luogo il fatto che l'area di Parigi e dei 79 comuni del MGP non è stata ancora riconosciuto come 'territorio di sperimentazione per l'attuazione di un prestito a tasso zero' per le famiglie più modeste facilitando quindi l'accesso a un veicolo nuovo non inquinante. Secondo ostacolo all'attuazione di questo divieto di circolazione è che gli autovelox automatici - che leggendo la targa consentono di sanzionare il mancato rispetto delle regole Crit'air - non sono ancora stati approvati e quindi non possono essere utilizzati.
    Il bollino Crit'air 3 riguarda veicoli dotati di motore diesel ed immessi in circolazione prima del 2011, ma anche quelli a benzina immatricolati prima del 2006, per un totale di non meno di 14,3 milioni di unità in Francia, ovvero il 41% del parco auto.
    Nella Métropole du Grand Paris ai veicoli che non soddisfano i criteri ZFE (Low Emission Zone) è vietato circolare dal lunedì al venerdì, dalle 8:00 alle 20:00, ad eccezione dei fine settimana e dei giorni festivi.
    Esistono esenzioni dal sistema di limitazione della circolazione nelle ZFE: possono non avere il bollino Crit'air i veicoli guidati da persone disabili titolari di tessera CMI (Carte Mobilité Inclusion), autobus e mezzi pubblici, ovvero i veicoli di interesse generale e prioritario. Ma anche i mezzi per l'approvvigionamento dei mercati, i camion in transito, i veicoli utilizzati per riprese televisive o cinematografiche e i veicoli da trasporto per eventi sportivi. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie