Cina, estensione aiuti a modelli elettrici per tutto il 2023

Per i veicoli a nuova energia che comprendono anche i plug-in

Redazione ANSA ROMA

Il consiglio di Stato della Cina ha deciso, in una riunione che si è tenuta la scorsa settimana, il mantenimento fino alla fine del 2023 delle esenzioni dalle tasse di acquisto per i veicoli cosiddetti a nuova energia (NEV).
    Originariamente introdotta nel 2014 per sostenere le vendite di modelli elettrici a batteria questa misura - ricorda il sito gasgoo.com nel dare la notizia - era stata poi prolungata fino a tutto il 2017 e poi nuovamente estesa sino all'inizio del 2020.
    Nell'aprile 2020, il Governo aveva annunciato che avrebbe esteso ancora una volta l'esenzione fiscale sugli acquisti di NEV per altri due anni, questo per promuovere lo sviluppo del settore e aumentare le vendite di auto. L'ultima decisione ha visto il Governo favorevole alla proroga di un altro anno, a partire dalla fine del 2022.
    A metà luglio il Ministero cinese dell'Industria e della tecnologia dell'informazione (MIIT) aveva dichiarato che stava intensificando gli sforzi sul programma di estensione dell'esenzione dall'imposta sugli acquisti di NEV e che questo avrebbe prodotto risultati rilevanti il prima possibile Secondo le attuali normative la categoria dei NEV si riferisce ai veicoli completamente elettrici, ai veicoli elettrici ibridi plug-in ed anche ai modelli elettrici con range estender, oltre a quelli con celle a combustibile alimentate ad idrogeno. La recente riunione esecutiva del Consiglio di Stato ha anche stabilito che la Cina farà grandi sforzi per aumentare nel territorio i punti di ricarica per i NEV. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie