Occhio a porzioni e 'misure', decalogo per 2022 in salute

Su vaccini sentire medico, attenzione a farmaci Fans

Redazione ANSA ROMA

Occhio alle porzioni a tavola: si può mangiare di tutto ma con moderazione. 'Prendere le misure' pesandosi almeno una volta a settimana e misurando la circonferenza vita con un metro da sarto,la glicemia a digiuno e controllare la pressione con regolarità. Se è alta (superiore a 140/90 mmHg), meno calorie e poco sale a tavola, più attività fisica e un controllo dal medico, per iniziare una terapia se necessario.

Poi, svolgere un'attività fisica moderata per almeno 150 minuti a settimana (passeggiata a passo veloce, corsa, bicicletta, nuoto) e ricordare che si possono avere dei dubbi sui vaccini, compreso quello contro il Covid, ma meglio non cercare risposte su Internet, ma parlane col medico. Questi alcuni suggerimenti contenuti in un decalogo della Simi, Società italiana di Medicina Interna, per un 2022 all'insegna della buona salute. L'inizio di un nuovo anno si inaugura spesso con la lista di buoni propositi, che mai come in questo periodo secondo gli esperti dovrebbero essere focalizzati al mantenimento di un buono stato di salute.

"E la Simi - afferma il presidente della Simi, il professor Giorgio Sesti - vuole dare un contributo alla salute per tutte le età". È importante a tavola limitare il consumo di grassi saturi (contenuti nella carne rossa, nelle carni lavorate e nei formaggi), aumentare quello di pesce e fibre vegetali (verdure, legumi, la frutta e cereali integrali) e inserire nella dieta piccole quantità di olio d'oliva, noci e semi. Limitare sale e alimenti salati (insaccati, formaggi, scatolame). Ridurre il consumo di zucchero (anche nelle bevande) e di alcol e bere più acqua. E poi, parlare con il medico per scoprire cosa è possibile fare per smettere di fumare, ricordare se si è in trattamento cronico con dei farmaci (per diabete, ipertensione, colesterolo alto, malattie cardiovascolari o altre malattie croniche), di prenderli come prescritto, senza sospenderli mai.

Infine, prendere antibiotici e antidolorifici, solo se li prescrive il medico. Prendere antibiotici non farà sentire meglio se si ha un'infezione virale (raffreddore o influenza), in compenso si darà un contributo all'antibiotico-resistenza. L'uso improprio di Fans può aumentare il rischio di infarto, ictus, scompenso cardiaco, emorragie gastriche e patologie renali. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA