Iss, 59 studi in Italia sul coronavirus, 1518 nel mondo

A livello globale 44 sperimentazioni sui vaccini

Redazione ANSA ROMA

Al 27 luglio 2020 sono 59 gli studi interventistici condotti per far fronte all'emergenza Covid-19 in Italia, mentre nel mondo sono 44 quelli in corso sui vaccini anti Covid. Lo segnala la nuova tabella prodotta dal Gruppo di lavoro 'Trial Clinici' dell'Istituto superiore di sanità (Iss), pubblicata sul sito Epicentro.
    Dei 59 studi condotti in Italia, di cui 38 autorizzati dall'Agenzia italiana del farmaco, 20 riguardano farmaci immunomodulanti, 9 antitrombotici, 7 antimalarici, 7 il plasma dei convalescenti e 5 antivirali. Il 93% degli studi è a scopo terapeutico, e il 7% a scopo preventivo ed è previsto il coinvolgimento complessivo di 17.188 partecipanti. Gli studi in corso nel mondo sono invece 1518, di cui la metà terminati e per il 35% non è ancora iniziato il reclutamento dei volontari. Il 16% è arrivato alla fase 3 della sperimentazione.
    I 44 studi sui vaccini invece coinvolgono quasi 85.000 partecipanti e vedono in prima fila per numero di sperimentazioni la Cina (15), seguita da Usa (8), Regno Unito (5), Australia (4), Canada (3), Germania e India (2 ciascuno), e poi Belgio, Corea, Russia, Giappone e Singapore con 1. Il 9% è arrivato alla fase 3: si tratta del vaccino di AstraZeneca e dell'università di Oxford, quello americano di Moderna e dell'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive (Niaid), quelli cinesi di Sinovac e del centro provinciale cinese di Henan.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA