Mangiacavalli,qualche centinaio gli infermieri non vaccinati

Presidente Ordini, 'problema culturale.Invitiamo rispetto legge'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 21 GIU - "Sarebbero qualche centinaio, ma sotto i 500, gli infermieri ad oggi non vaccinati per la Covid-19. Invitiamo tutti a rispettare la norma di legge e da parte nostra continueremo a sensibilizzare rispetto all'importanza della vaccinazione". Lo afferma all'ANSA Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (FNOPI).
    "Nelle strutture pubbliche - sottolinea - quasi tutti gli infermieri sono vaccinati, e siamo sopra al 95%, mentre nelle strutture private e nelle Residenze sanitarie assistite Rsa per anziani la percentuale è purtroppo più bassa". "Da parte nostra - rileva - stiamo continuando a fare un'opera di sensibilizzazione tramite gli ordini territoriali, dopo di che si applica naturalmente la legge". Secondo Mangiacavalli la resistenza alla vaccinazione da parte di alcuni "è sicuramente anche un problema culturale ed è su questo - conclude - che bisogna agire". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA