Sanità: FdI, in E-R vigilare su tagli assistenza domiciliare

Redazione ANSA BOLOGNA

(ANSA) - BOLOGNA, 12 LUG - "Sono giunte alcune segnalazioni di medici di medicina generale che si sono visti ridurre o negare richieste di presa in carico di prestazioni di assistenza domiciliare" e dunque è necessario fare "chiarezza" sulle ore di assistenza domiciliare programmata (Adp). Lo chiede in un'interrogazione in assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna il consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri (FdI), che ricorda come "le cure domiciliari, sia prima della pandemia sia durante la stessa, sono diventate ancora più necessarie al fine di tenere sotto controllo l'assistito e dare indicazioni ai familiari e al personale infermieristico. In alcuni casi l'assistenza domiciliare rappresenta una buona alternativa al ricovero in struttura, anche alla luce dell'impossibilità, durante il periodo di pandemia, di nuovi ingressi in convenzione nelle Residenze per anziani (Rsa)".
    Da qui l'atto ispettivo del consigliere Tagliaferri per sapere dalla Giunta "se risulta, presso le Asl della nostra regione, negli ultimi mesi, una riduzione di ore di assistenza domiciliare programmata attivate e se siano conseguentemente giunte segnalazioni da pazienti in carico, medici di medicina generale e pediatri di libera scelta; infine, quante siano state nel 2019 e nel 2020 le ore di Adp attivate presso le Asl della regione Emilia-Romagna". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA