Tumori: all'Idi di Roma parte una ricerca su un raro linfoma

Nello studio si svilupperanno gli anticorpi monoclonali

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 24 SET - All'Idi-Irccs (Istituto dermopatico dell'Immacolata) di Roma parte lo studio per sviluppare anticorpi monoclonali contro le cellule tumorali dei pazienti affetti da un raro linfoma cutaneo. Tutto ciò è possibile grazie al progetto di ricerca Dogma che vedrà anche la partecipazione dell'Università di Roma Tre e l'Istituto nazionale di biostrutture e biosistemi. L'iniziativa è finanziata per 116mila euro dal programma operativo per il Lazio del Fondo europeo di sviluppo regionale. Secondo quanto spiega Maria Grazia Narducci dell'Idi, responsabile scientifico del progetto, le molecole oggetto della ricerca "rappresentano l'ultima frontiera della medicina personalizzata".
    Narducci sottolinea che saranno ricorstruite in 3D le strutture delle cellule T recettrici "di dieci casi di sindrome di Sezary, una rara e aggressiva forma di linfoma cutaneo a cellule T leucemizzato", usando i campioni di sangue crioconservati nella struttura dell'Idi-Irccs. "Grazie a tecniche innovative di 'computer-aided' già nella disponibilità del gruppo di ricerca, saranno disegnati e successivamente sintetizzati i corrispondenti anticorpi monoclonali", aggiunge Narducci.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA