Salute: bimba 10 anni scrive racconto su malattia fratello

A 7 anni con sindrome di Alexander, Vidas lo trasforma in video

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 31 MAG - Giorgia ha 10 anni e ha già scritto un libro. Non parla di principesse e cavalieri, ma di suo fratello Nicolò, 7 anni, uno dei sessanta italiani, adulti e bambini, portatori di sindrome di Alexander, una forma molto rara di leucodistrofia neurodegenerativa. Il desiderio di Giorgia è che il suo racconto - "Il tempo con mio fratello" - raggiunga il maggior numero di persone. Per questo Vidas l'ha trasformato in un breve video animato diffuso oggi, in occasione della Giornata internazionale dei fratelli (31 maggio), ma anche per il secondo anniversario di Casa Sollievo Bimbi (4 giugno).
    Il mostro, come chiamano la malattia in famiglia e come riporta Vidas, irrompe nelle vite di mamma Stefania, papà Domenico e della piccola Giorgia nel settembre del 2014, quando Nicolò ha appena 8 mesi. La diagnosi non gli dà neanche tre anni. Da allora la vita dell'intera famiglia si divide tra casa, ospedale e Casa Sollievo Bimbi di Vidas, uno dei pochissimi hospice pediatrici in Italia. Giorgia scrive il suo racconto proprio qui e lo regala agli operatori dell'associazione che si prendono cura di suo fratello. Gli stessi che ora continuano a portargli le cure palliative a domicilio.
    "'Il tempo con mio fratello' - narrato dalla voce di Petra Loreggian - è il racconto per istantanee di un amore fraterno che vola alto, oltre la malattia e l'ignoranza di chi non capisce quanto è speciale Nicolò e quanto sia prezioso vivergli accanto", spiegano da Vidas. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA