Ricerca: oltre 840 studi attivi a Istituto Tumori di Milano

Moratti, in Lombardia il 40% degli istituti di ricerca

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 28 GIU - Sono 848 gli studi clinici attivi della fondazione Irccs Istituto nazionale dei tumori di Milano, di cui oltre la metà 'di intervento', oltre 360 osservazionali e quasi il 65% spontanei not-for-profit. Di questi, 170 sono finanziati da enti pubblici e privati.
    L'attività di ricerca della fondazione nel 2021 ha prodotto 970 pubblicazioni scientifiche. Sono i numeri presentati oggi dall'istituto, tra i 13 in Italia con attività primaria in ambito oncologico, che nell'anno passato ha effettuato più di 17mila i ricoveri e oltre un milione e 200 mila le visite ed esami ambulatoriali.
    Per il presidente della fondazione, Marco Votta, "investire nella ricerca è sempre vincente: abbiamo tanti giovani ricercatori che con la loro attività stanno contribuendo alla ricerca che verrà".
    L'ambiente degli studi clinici, sottolinea il direttore generale dell'istituto, Carlo Nicora, è "sempre più complesso e competitivo" e "siamo chiamati a confrontarci a livello globale". I fondi a disposizione dell'istituto sono superiori a 60 milioni di euro, provenienti da varie fonti: la disponibilità "garantisce la possibilità di finanziare studi indipendenti e di supportare quattro linee di ricerca istituzionale, dal laboratorio alla clinica e a studi di popolazione, portati avanti con un approccio traslazionale" spiega il direttore scientifico, Giovanni Apolone.
    La Lombardia "accoglie ben il 40% degli istituti di ricerca e cura a carattere scientifico del nostro Paese" sottolinea la vicepresidente della Regione, Letizia Moratti. Si tratta di un settore "che Regione Lombardia intende proseguire a sostenere con convinzione, quale autentica eccellenza nazionale e internazionale". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA