Covid:rinnovata la Terapia intensiva all'ospedale di Codogno

Qui paziente 1 colpito dal virus. Moratti, è punto riferimento

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 06 LUG - Ha locali e strumentazioni d'avanguardia il nuovo reparto di Terapia intensiva dell'ospedale di Codogno, dove nel febbraio 2020 fu ricoverato Mattia Maestri, il 'paziente 1' colpito dal Covid. Chiuso in seguito al contagio pandemico, e spostato in un'altra area dell'ospedale, è stato inaugurato oggi dalla vicepresidente della Regione Lombardia, e assessore regionale alla Sanità, Letizia Moratti.
    "Un altro importante nuovo polo di Terapia intensiva", sottolinea Moratti. "Gli ultimi due anni con la pandemia hanno evidenziato l'importanza della Rianimazione e di avere posti letto ed è fondamentale poter essere un punto di riferimento sul territorio per situazioni di emergenza e cura". Ancor più importante, per la vicepresidente, "è poterlo fare con il supporto, un vero e proprio valore aggiunto, di strumenti e macchinari ad alta tecnologia".
    I lavori, iniziati il 15 febbraio 2021, sono terminati il 3 dicembre scorso, mentre i primi due pazienti sono entrati già a fine maggio. All'interno del rinnovato reparto, per cui sono stati investiti 854mila euro tra intervento di rifacimento strutturale e acquisto delle apparecchiature, opera un'equipe medica di 20 unità, oltre a 10 infermieri. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA