Covid: tornano limitazioni visite in ospedali nel Lodigiano

Vietate in oncologia al Maggiore, autocertificazione ovunque

Redazione ANSA LODI

(ANSA) - LODI, 16 LUG - Da stamattina sono entrate in vigore nuove modalità per le visite ai pazienti ricoverati nei reparti di degenza dell'Asst di Lodi con il ritorno di chiusure e limitazioni dovute all'alto numero dei contagi per coronavirus.
    E' stata disposta infatti la sospensione delle visite nel reparto di Oncologia dell'Ospedale Maggiore di Lodi, nel Reparto di Riabilitazione Generale e Geriatrica di Casalpusterlengo e nell'ala omologa di Sant'Angelo Lodigiano.
    In tutti e quattro i presidi ospedalieri dell'Asst lodigiana, per ogni visita è necessario compilare e consegnare l'autocertificazione di triage per l'accesso ai reparti consentito a un solo visitatore per paziente. Le visite potranno svolgersi tutti i giorni, sabato e domenica compresi, solo nella fascia oraria fra le 17 e le 18.30, non potranno durare più di mezz'ora e con la mascherina FFP2.
    Le visite ai pazienti ricoverati in aree Covid sono ammesse sempre in specifiche condizioni quali il fine vita e nell'area materno-infantile. Negli altri casi, sempre per quanto riguarda le aree Covid, verranno valutate singolarmente di volta in volta. Il direttore sanitario Paolo Bernocchi però spiega che "si potrebbe poi arrivare a sospendere temporaneamente le visite ai pazienti ricoverati in aree non Covid qualora la percentuale dei degenti positivi superasse il 25% dei posti letto del reparto". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA