Vaccini: Marche riprogrammano dosi,prime defezioni eterologa

Assessore,dobbiamo monitorare livello condivisione 'due vaccini'

Redazione ANSA ANCONA

(ANSA) - ANCONA, 15 GIU - Dopo le nuove indicazioni del ministero della Salute per i vaccini con Astrazeneca solo per over 60 e vaccinazione eterologa per gli under 60 che lo hanno ricevuto come prima dose, la Regione Marche si è adeguata "immediatamente al nuovo indirizzo" e sta "riprogrammando l'intero sistema di vaccinazione". Lo riferisce l'assessore regionale alla Sanità delle Marche Filippo Saltamartini: si è passati da un sistema con somministrazioni "sulla base delle consegne" a un "ragionamento più mirato". Intanto però, ammette l'assessore, ci sono già le "prime defezioni" per la vaccinazione eterologa.
    "Dobbiamo ancora monitorare l'impatto di questa modifica intervenuta, - aggiunge Saltamartini - ieri ci sono state le prime defezioni. Dobbiamo verificare il livello di condivisione della visione di 'due vaccini'". Due in particolare le situazioni verificate in questi giorni: "tanti sotto 60 anni chiedono di essere vaccinati con la stessa tipologia di vaccino della prima dose"; altri "over 60 che hanno ricevuto Astrazeneca vorrebbero la seconda dose con Pfizer o Moderna". Le Marche vogliono "l'immunità di gregge "entro fine giugno con un milione" di vaccinazioni. Entro giugno arrivo di 450mila dosi; tra queste cui 80mila dosi Astrazeneca "solo per over 60".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA