La neonatologa Brindisino responsabile Pediatria di Vasto

Schael, importante come punto nascita per Vastese e Basso Molise

Redazione ANSA CHIETI

(ANSA) - CHIETI, 31 MAG - Patrizia Brindisino è la nuova responsabile della Pediatria dell'ospedale di Vasto. Prenderà servizio domani, mercoledì 1° giugno 2022, con un incarico della durata di cinque anni. Il contratto è stato firmato per la Asl Lanciano Vasto Chieti dal direttore generale, Thomas Schael. La scelta per la guida dell'unità operativa semplice dipartimentale è stata effettuata a seguito di apposito avviso interno.
    Patrizia Brindisino, originaria di Lecce, di formazione neonatologa, dal 1997 è dirigente medico nell'unità operativa complessa di Neonatologia e Terapia intensiva neonatale dell'ospedale di Chieti di cui è stata anche direttore facente funzione per oltre quattro anni, tra il 2015 e il 2019. Tra febbraio 2005 e luglio 2006 è stata sostituto responsabile dell'unità operativa complessa di Pediatria dell'ospedale di Guardiagrele. Lavorando in tutte le sezioni in cui si articola la Neonatologia, ha maturato un'esperienza completa nell'assistenza al neonato sano e patologico, a termine e pretermine in condizioni critiche, nella gestione delle emergenze in sala parto, nell'assistenza al neonato in terapia intensiva.
    "La dottoressa Brindisino rappresenta una grande professionalità - afferma il direttore Schael - Le affidiamo una pediatria che ha anche una valenza importante per il Vastese e il Basso Molise come punto nascita. La sua esperienza nella terapia intensiva neonatale ci rassicura e rassicura tutte le donne che scelgono Vasto per la gestione della gravidanza e tutti i genitori. A Vasto sarà importante anche il raccordo con i pediatri del territorio".
    "Quello di Vasto è un importante punto nascita - ha aggiunto Patrizia Brindisino - al quale porterò la mia esperienza di neonatologa, con l'obiettivo di incrementare i rapporti con la pediatria del territorio e rafforzare la collaborazione con gli altri centri Hub di Pediatria della Asl". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA