Vaccini salvavita:Primiani(M5s),in Molise ancora a pagamento

Nessun segnale da governatore Toma, 10 mesi fa votata mozione

Redazione ANSA CAMPOBASSO

(ANSA) - CAMPOBASSO, 29 GIU - In Molise i vaccini salvavita per i soggetti allergici alle punture di Imenotteri (api, vespe, calabroni) sono ancora a pagamento, nonostante una mozione presentata dal consigliere Angelo Primiani (M5s) votata all'unanimità dal Consiglio regionale nel mese di settembre 2021. L'atto impegnava il presidente della Regione Donato Toma a finanziare la somministrazione dei vaccini per i soggetti allergici.
    "In pratica - spiega Primiani - chiedemmo di stanziare con fondi regionali quelle che sono terapie salvavita. I vaccini contro le punture di insetti - prosegue - erano ricompresi nei Livelli essenziali di assistenza (Lea) e il loro costo coperto dallo Stato. Da circa cinque anni, invece, ogni Regione può disporre le modalità di erogazione dei rimborsi, totali o parziali, per le diverse tipologie di immunoterapia. Dal 2021 in Molise il vaccino è diventato definitivamente a pagamento. Di qui, la nostra richiesta al Governo regionale di appostare 20 mila euro necessari a rimborsare i vaccini: una cifra quasi irrisoria per il Sistema sanitario regionale (Ssr) - termina il consigliere - ma importante per tanti cittadini costretti a sborsare anche 3.000 euro per trattamenti ripetuti negli anni".
    Intanto il tema delle allergie sarà al centro di un incontro organizzato domani 30 giugno, alle 17:30, nella Sala convegni Politiche sociali in via 24 maggio a Campobasso, organizzato dal presidente dell'Associazione pazienti allergici del Molise, Gianfranco Fortunato, nel quale sarà presentato il volume di Sabrina De Federicis 'Butta via i fazzoletti', un testo che aiuta ad affrontare le allergie. Saranno presenti anche Almira Colagiovanni, allergologa dell'Asl di Campobasso, e Maria Laura De Cristofaro, allergologa all'ospedale di Termoli (Campobasso).
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA