ANSA/Più terapie intensive Piemonte, 18 posti al Mauriziano

Inaugurato nuovo spazio. Prima operazione legata al Piano Arcuri

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 23 GIU - Da oggi l'ospedale Mauriziano di Torino è dotato in modo strutturale di 18 letti in più di terapia intensiva, che si aggiungono a quelli delle due rianimazioni: 8 letti per la cardiovascolare e 7 per la generale. I nuovi posti sono stati ricavati ristrutturando uno spazio di 300 metri quadrati in cinque mesi di lavoro, con una spesa di 780 mila euro per il cantiere e di 482 mila per le dotazioni elettromediche. L'aria all'interno della nuova area è filtrata al 99,9%.
    Il taglio del nastro questo pomeriggio, presenti fra gli altri il governatore Alberto Cirio, l'assessore alla Sanità Luigi Icardi, il responsabile amministrativo dell'Unità di crisi regionale Antonio Rinaudo, il direttore generale del Mauriziano Maurizio Dall'Acqua, e il medico che dirige la Medicina d'Urgenza Domenico Vallino.
    "Nella prima fase della pandemia - è stato sottolineato dai vertici del Mauruziano - l'ospedale è arrivato ad avere 8 camere operatorie su 11 occupate da malati Covid". E il Piemonte intero, ha rimarcato Icardi, "partiva da una dotazione di posti in terapia intensiva tra le più deficitarie d'Italia". Grazie a all'operazione illustrata oggi, la prima in Piemonte legata al Piano Arcuri, e grazie ad altre simili, "per l'autunno - ha annunciato Icardi - il Piemonte avrà 784 posti strutturali di terapia intensiva, quasi il triplo di quelli di inizio pandemia, il che ci mette in una ragionevole area di sicurezza".
    "In Piemonte - ha osservato Cirio - abbiamo anticipato con risorse nostre il Piano Arcuri, che dovrà dotarci di 299 nuovi posti di terapia intensiva e sub-intensiva: ne abbiamo infatti già 260 funzionanti in terapia intensiva e 120 operativi nella sub-intensiva. Per quelli ancora da realizzare, venti giorni fa abbiamo fatto un punto con i direttori delle aziende e abbiamo dato la scadenza del settembre prossimo. Perché nella malaugurata ipotesi che si debba fronteggiare un nuovo ritorno del virus - ha rimarcato - noi potremo contare anche su questi nuovi posti. I direttori devono formalizzarci i rispettivi cronoprogrammi entro questa settimana".
    La nuova area di terapia intensiva del Mauriziano è stata progettata con un layout innovativo, che vede 14 dei 18 letti allineati in fila in un unico openspace. Questo accorgimento permetterà ai sanitari, che avranno a disposizione gli spazi di una saletta vetrata ricavata all'interno della nuova unità, di controllare tutti i letti con un solo colpo d'occhio. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA