Sanità: Icardi, al via telemedicina in 4 Asl Piemonte (2)

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 07 LUG - Carlo Picco, direttore generale dell'Asl Città di Torino, intervenuto per la prima volta nelle vesti di commissario della nuova Azienda Zero, ha spiegato che il percorso di telemedicina si articolerà in tre passaggi. "Il primo - ha detto - si concluderà in settembre e prevede l'elaborazione delle linee guida regionali per la telemedicina.
    Il secondo, entro dicembre, vedrà la ricognizione di tutti i progetti di telemedicina attivi nelle varie aziende sanitarie piemontesi. Il terzo, entro il gennaio 2023, prevede che i progetti regionali selezionati siano integrati con la piattaforma nazionale di telemedicina". Si apre quindi - ha rimarcato Picco - "un nuovo mercato di prestazioni sanitarie erogabili a distanza con facilità anche su pazienti di altre Regioni".
    Il progetto nasce a Ovada (Alessandria) in continuità con il modello di assistenza sul territorio 'Covid a casa' sperimentato tra Ovada e Acqui Terme durante la prima fase della pandemia e diventato la base del protocollo regionale delle cure domiciliari. Alla sua collaborazione collabora la fondazione Cigno (acronimo di 'Come immaginare le gestione di una nuova oncologia') di Ovada. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA