Sanità: a Elba attivato primo ambulatorio post-Covid

Per guariti malattia soffrono ancora di sintomi debilitanti

Redazione ANSA PORTOFERRAIO (LIVORNO)

(ANSA) - PORTOFERRAIO (LIVORNO), 06 LUG - All'ospedale di Portoferraio (Livorno) è stato attivato il primo ambulatorio multidisciplinare post-Covid. "Si tratta di un servizio - spiega in una nota Riccardo Cecchetti, direttore Uoc medicina interna e specialista in medicina interna e in reumatologia nonché coordinatore dell'ambulatorio - dedicato a quelle persone che siano state positive al coronavirus e ne portino ancora le conseguenze. Alcuni soggetti, pur completamente guariti dall'infezione, possono soffrire per mesi di sintomi debilitanti come stanchezza persistente, mal di testa, mancanza di respiro, perdita dell'olfatto, dolori muscolari e articolari, febbre, disfunzione cognitiva e altro trovandosi in una situazione che, seppur priva di definizione esatta, viene chiamata long Covid".
    Cecchetti sottolinea che "per dare una risposta a questo nuovo tipo di problematica è stato attivato un nuovo ambulatorio, effettuato due volte al mese in ospedale dove si accede con richiesta del medico curante e con codice esenzione P01. La grande novità rispetto ad esperienze simili sta nel fatto che riunisce in modo multidisciplinare una serie di figure professionali specialistiche. Attualmente - conclude Cecchetti - esistono pochi dati sulla incidenza del long Covid, ma le donne sembrano avere il doppio delle probabilità di svilupparlo rispetto agli uomini, almeno fino ai 60 anni, quando poi il livello di rischio diventa simile. Oltre all'essere donne anche l'età avanzata e il sovrappeso sembrano essere fattori di rischio". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA