Pandemia,infermiere famiglia canale costante sostegno

In un convegno a Lucca un focus su questa figura

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 08 LUG - L'emergenza pandemica, che in molti casi ha reso necessario incrementare l'assistenza a domicilio, ha messo più che mai in evidenza il ruolo e la professionalità dell'infermiere a livello territoriale. La figura dell'infermiere di famiglia e di comunità, in particolare, è stata l'interlocutore essenziale per garantire l'assistenza necessaria mantenendo un canale constante di sostegno alle persone assistite e alle famiglie. Questo il focus di un convegno scientifico-formativo dal titolo "Assistenza sul territorio e la figura dell'infermiere di famiglia e di comunità" tenutosi ieri a Lucca. "L'infermiere di famiglia e di comunità- Guadalupe Capizzone, Presidente Opi, Ordine professioni infermieristiche, Lucca -fornisce risposte ai bisogni di salute nel rispetto dell'ambiente dell'assistito, coinvolgendolo in prima persona nelle scelte del processo assistenziale per una miglior cura e qualità dell'assistenza".
    "Il suo ruolo - prosegue Capizzone - permette l'integrazione delle necessarie figure professionali in un contesto di cura domiciliare che garantisca l'intero processo assistenziale, facilitando le relazioni mediante un approccio multidisciplinare e olistico.
    L'importante e fondamentale contributo istituzionale della FNOPI ha permesso il riconoscimento ufficiale dell'Infermiere di famiglia e di Comunità; che si riflette dal documento pubblicato dalla stessa FNOPI "Position Statement" e concretizzato definitivamente con la legge 77 del 2020.La Giunta Regionale con una delibera del 2018 ha indicato il quadro di riferimento, la definizione, e caratteristiche del modello, le responsabilità, le funzioni e le competenze e il relativo percorso formativo". Nel corso del convegno, dirigenti della ASL Nord Ovest di Lucca hanno sottolineato l'importanza di un nuovo modello assistenziale territoriale percepito dalle linee d'indirizzo della Regione Toscana che attraverso la Delibera del direttore generale del 25 novembre 2020 ha dato l'avvio al nuovo modello d'attuazione dell'infermieristica territoriale.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA