Sanità: Asl Tc, app per scambiare dati ambulanze, 118 e Dea

In tempo reale durante il soccorso per abbattere tempi clinici

Redazione ANSA FIRENZE

(ANSA) - FIRENZE, 26 LUG - La Asl Toscana Centro, con il supporto di Estar fa un passo verso la digitalizzazione dei servizi con il lancio dell'app unica per l'Emergenza e Urgenza che permette l'interazione, in tempo reale, fra gli operatori a bordo dei mezzi di soccorso e gli operatori e il medico di Centrale Operativa e lo specialista Dea. Il sistema è costituito da due componenti che permettono il costante collegamento dei mezzi sul territorio con le centrali del 118. Gli equipaggi effettuano con la app la compilazione degli stati operativi dei mezzi, nonché la redazione della scheda sanitaria del paziente.
    Nell'area della Asl Tc la app sarà estesa a tutti i mezzi sanitari e a quelli del volontariato per un totale di 450 applicazioni. Per Estar grazie al sistema sarà garantita velocità di intervento, gestione delle informazioni in tempo reale e possibilità di un consulto immediato con medici e specialisti. "Si tratta di un tassello importante per la digitalizzazione dei processi sanitari. Un'innovazione fondamentale perché permette l'abbattimento del rischio clinico e garantisce la certezza dei dati nell'ambito dell'emergenza-urgenza", ha dichiarato il direttore generale di Estar, la dottoressa Monica Piovi. "Il sistema di gestione dei soccorsi nella nostra Azienda Sanitaria diventa ancora più avanzato: mentre i mezzi viaggeranno avverranno già le comunicazioni dei dati tra gli operatori con l'importante scambio delle informazioni cliniche del paziente in quanto - ha evidenziato il direttore generale Paolo Morello Marchese - la piattaforma web messa a disposizione da Estar oltre a trasmettere i parametri vitali al medico della Centrale Operativa è in grado di inviare le immagini da parte di strumenti elettromedicali (come ad esempio ecografie, videolaringoscopie, elettrocardiogrammi), nonché la comunicazione diretta tramite strumenti di messaggistica istantanea, videoconferenza e altri elementi utili per la refertazione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA