Covid: Merler (Fbk), analisi riguardava solo scenari rischio

Precisazioni su report presentato al Cts il 16 aprile

Redazione ANSA TRENTO

(ANSA) - TRENTO, 19 MAG - Stefano Merler, direttore del Centro per le emergenze sanitarie della Fondazione Bruno Kessler, ha inviato una nota in cui vuole smentire le informazioni apparse sui media riguardo presunte previsioni sull'andamento dell'epidemia da Covid-19, a seguito della presentazione presso il Cts dello scorso 16 aprile. L'analisi presentata al Comitato tecnico scientifico riguardava esclusivamente "scenari di rischio", afferma Merler.
    "Gli scenari di rischio sono quanto di più distante può esserci da una previsione - sottolinea Merler - , con una previsione si suppone di conoscere, anche se con un certo margine di incertezza, ciò che avverrà o come si svolgeranno in futuro gli eventi. Con un'analisi di scenario ci si limita a descrivere quello che potrebbe succedere al verificarsi o meno di certi eventi". "Nello specifico, nell'analisi presentata al Cts lo scorso 16 aprile, non sono state presentate previsioni su quale sarebbe potuto essere il valore di Rt (la trasmissibilità) a seguito delle riaperture. Fossero state fatte previsioni di questo tipo, si sarebbe potuto prevedere il numero di morti conseguenti e si sarebbe trattato di una vera previsione", precisa Merler. "Ma ciò non è avvenuto, anche perché eravamo pienamente consapevoli che non era possibile farlo. Al contrario, l'analisi condotta si è limitata a mostrare cosa sarebbe potuto succedere se Rt, a seguito delle riaperture, fosse in primo luogo restato sotto alla soglia di 1; in secondo luogo arrivato esattamente a 1; infine se fosse salito a 1.25.
    Si tratta appunto di scenari associati al diverso valore di Rt a seguito delle riaperture". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA