Disabilità: campagna sensibilizzazione Serafico di Assisi

"Non facciamo miracoli" per accessibilità alle cure

Redazione ANSA ASSISI (PERUGIA)

(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 12 LUG - Potenziare i propri ambulatori specialistici, pensandoli e organizzandoli a misura delle persone con disabilità: è con questo obiettivo che l'Istituto Serafico di Assisi lancia la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi "Non facciamo miracoli".
    Dal 12 luglio, fino a domenica, si potrà contribuire con un sms o una chiamata da rete fissa, dal valore di due euro, al numero solidale 45583. Il progetto non solo permetterà di accogliere un numero maggiore di bambini e ragazzi provenienti da tutta Italia, ma consentirà anche alle famiglie di trovare all'interno di un unico luogo di cura equipe multidisciplinari specializzate, senza dover peregrinare tra una struttura sanitaria e l'altra.
    Stando all'Indagine sull'accessibilità alle cure per le persone con disabilità condotta dall'Istituto Serafico, infatti, per oltre 8 persone su 10 (84,7%) le risposte fornite dal Sistema sanitario nazionale alle persone con disabilità risultano inadeguate, mentre cinque su 10 (49,8%) hanno evidenziato che nelle strutture ospedaliere a cui si sono rivolte non erano previsti percorsi prioritari per gestire i bisogni specifici dei pazienti disabili (solo il 13,6% ha dichiarato che erano previsti). Inoltre, più di una persona su tre ha dichiarato di avere incontrato barriere architettoniche all'interno delle strutture sanitarie (37,6%), proprio in quei luoghi che dovrebbero accoglierle e curarle.
    "La sfida vissuta giornalmente accanto ai nostri ragazzi e alle loro famiglie ci ha fatto sperimentare quanto sia difficile per le persone con disabilità affrontare la quotidianità di una struttura ospedaliera" sottolinea Francesca Di Maolo, presidente dell'Istituto Serafico. "Sostenendo la Campagna di raccolta fondi "Non facciamo miracoli" - continua - si può contribuire a garantire loro la piena accessibilità alle cure attraverso il potenziamento degli ambulatori specialistici del Serafico, pensati e organizzati per fornire alle persone con disabilità gravi e gravissime le risposte più idonee alle loro esigenze speciali". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA