>ANSA-IL-PUNTO/ COVID: Umbria lontana da soglie posti letto

Ma l'epidemia accelera soprattutto tra giovani, cresce Rt

Redazione ANSA PERUGIA

(ANSA) - PERUGIA, 23 LUG - Si mantengono ancora lontani dalle nuove soglie per il passaggio di colore delle regioni relativo al rischio Covid i dati relativi all'occupazione in Umbria dei posti letto ospedalieri ordinari e di terapia intensiva. All'1,3 per cento e all'uno per cento il 20 luglio secondo il monitoraggio settimanale dell'Istituto superiore della sanità e Ministero della Salute. E ormai da diversi giorni nella regione non si registrano nuove vittime. Ma la pandemia aumenta la sua diffusione anche in Umbria con un indice Rt calcolato a 3,75 dal nucleo epidemiologico regionale, contro l'1,82 della settimana passata.
    Una curva epidemica che cresce con un andamento esponenziale anche se su numeri "finora piuttosto bassi". Con una diffusione "prevalentemente" tra i più giovani. Lo hanno rilevato gli epidemiologi del nucleo regionale nella conferenza stampa di aggiornamento settimanale.
    Gli epidemiologi hanno tra l'altro rilevato che si è "triplicata" l'incidenza di nuovi casi per 100 mila abitanti, ora a 22,06.
    Uno scenario confermato dai dati giornalieri dai quali emerge una impennata di nuovi casi Covid. Sono stati infatti 129 nell'ultimo giorno, contro i 61 di giovedì. Lo riporta il sito della Regione.
    In crescita anche i ricoverati in ospedale, ora 14, due in più, uno dei quali in terapia intensiva (dato stabile). Non vengono comunque segnalate vittime del virus mentre sono stati 18 i guariti. Gli attualmente positivi sono ora 943, 111 in più del giorno precedente. Sono stati analizzati 1.840 tamponi e 3.033 test antigenici, con un tasso di positività del 2,6 per cento sul totale (era 1,4 il giorno precedente). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA