Vaccini: quasi triplicate richieste in Umbria

Per commissario Massimo D'Angelo "è un segnale positivo"

Redazione ANSA PERUGIA

(ANSA) - PERUGIA, 23 LUG - Quasi triplicate in Umbria tra il 14 e il 23 luglio le richieste di somministrazione del vaccino contro il Covid, passate da 962 a 2.607. Lo ha reso noto il commissario per l'emergenza, Massimo D'Angelo, precisando che anche nella regione è stato registrato un incremento nelle adesioni.
    "E' un segnale positivo - ha detto D'Angelo - visto che la vaccinazione è il mezzo più utile per proteggere la comunità e far ripartire l'economia. In questa fase di ripresa dei contagi il distanziamento è fondamentale per salvaguardare noi stessi e degli altri". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA