Covid: Coletto, Umbria a basso rischio è riconoscimento

"Per cittadini e personale sanitario" sottolinea assessore

Redazione ANSA PERUGIA

(ANSA) - PERUGIA, 03 SET - L'Umbria inserita questa settimana tra le sole quattro aree del Paese "a basso rischio" per il Covid "è un riconoscimento all'impegno dei cittadini, al lavoro fatto dal personale sanitario e anche alla programmazione messa in atto dalla Regione". Lo ha sottolineato l'assessore umbro alla sanità Luca Coletto. Il quale però, parlando con l'ANSA, avverte: "guai ad abbassare la guardia".
    "I numeri ci stanno dando ragione - ha spiegato Coletto - e testimoniano non solo una gestione attenta della pandemia ma anche delle vaccinazioni per quali la celerità è stata importante ma non è tutto. E' stato importante che la somministrazione delle dosi sia stata mirata a quelle che sono state via via le indicazioni del Ministero della Salute".
    L'assessore ha quindi ricordato "l'attenzione ad anziani, fragili e vulnerabili" nella campagna di immunizzazione.
    Per Coletto un ruolo fondamentale nel contenere il virus lo hanno avuto anche "le attività passive come l'uso delle mascherine quando necessario, il lavaggio delle mani e l'attenzione al distanziamento". "Comportamenti virtuosi - ha aggiunto - che ci dovranno accompagnare ancora per un pò. Perché il Sars-CoV-2 è destinato a trasformarsi in endemico".
    L'assessore ha poi invitato ad alzare ulteriormente l'attenzione in vista della ripresa delle scuole. "Siamo anche in attesa - ha spiegato - delle indicazioni ministeriali sui test salivari". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA