Salute: aggiornamenti in reumatologia, focus a Piacenza

Queste patologie sono prima causa dolore e disabilità in Europa

Redazione ANSA PIACENZA

(ANSA) - PIACENZA, 12 OTT - I massimi esperti di reumatologia saranno a convegno sabato 17 ottobre a Piacenza, al Best Western Park Hotel, per un focus sulle patologie che sono la prima causa di dolore e disabilità in Europa: le malattie reumatiche, oltre 150, rappresentano infatti la metà delle patologie croniche ad alto potenziale di handicap che colpiscono la popolazione ultra65enne. Possono essere di tipo degenerativo (artrosi, osteoporosi), infiammatorio (artriti, connettiviti, vasculiti) e dismetabolico (gotta).
    Sono otto milioni gli italiani affetti da forme degenerative (una persona su tre in quella fascia di età), mentre le forme di origine infiammatoria coinvolgono oltre un milione di persone, oltre il 2% della popolazione adulta, con predilezione per le donne in misura di oltre tre volte superiore agli uomini. Solo artrite e artrosi interessano il 16% degli italiani e rappresentano le due malattie croniche più diffuse, dopo l'ipertensione. Secondo uno studio realizzato nel 2016, i costi complessivi (sanitari e sociali) per i pazienti affetti da artrite reumatoide sono molto rilevanti: mediamente, in un anno, si aggirano su una spesa di circa 11mila euro per paziente: il 70% è legato alla perdita di produttività dei malati e all'assistenza sociale, il 30% all'assistenza sanitaria.
    "I nostri pazienti, per il fatto di essere affetti da patologie croniche - spiega il dottor Eugenio Arrigoni, direttore dell'equipe di Reumatologia di Piacenza - e di essere trattati con farmaci immunosoppressivi, hanno vissuto mesi di estrema angoscia per aver dovuto interrompere da un momento all'altro e per oltre tre mesi i controlli, le visite ospedaliere e aver perso anche la possibilità di avere diagnosi precoci". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA