Primo kit per produrre mini-pancreas in laboratorio

Utili per studiare uno dei tumori più aggressivi

Redazione ANSA

Realizzato il primo kit per produrre pancreas in miniatura, organoidi facili da replicare e utili per studiare farmaci contro uno dei tumori piu' aggressivi che colpisce l'uomo. A mettere a punto il nuovo metodo, descritto sulla rivista Nature Materials, e' il Massachusetts Institute of Technology (Mit) in collaborazione con l'Istituto di ricerca sul cancro di Manchester.

Gli organoidi, ovvero repliche semplificate e in scala ridotta degli organi veri, sono da alcuni anni alcuni dei migliori banchi di studio e di prova per la ricerca biomedica, ma non sempre realizzare organoidi e' un'impresa facile. Si tratta solitamente di tessuti cellulari che vengono fatti crescere nelle 3 dimensioni, come una sorta di coltivazione, su delle 'impalcature' biocompatibili.

Un lavoro complesso che non sempre va a buon fine: per semplificare allora il lavoro di molti i ricercatori hanno messo a punto una sorta di kit per produrre organoidi standard del pancreas a partire indifferentemente da cellule sane o da cellule malate.

Il segreto del kit e' in particolare nel nuovo gel di coltura, ossia quello che deve sostenere la crescita delle cellule. I gel normalmente utilizzati sono solitamente una miscela complessa di proteine di varia natura e fattori di crescita cellullare derivati da cellule tumorali le cui caratteristiche pero' possono variare da lotto a lotto e presentare addirittura componenti indesiderate.

L'idea dei ricercatori e' stata quella di produrre un gel interamente sintetico ed eliminare in questo modo qualsiasi fattore non controllabile. Dare cosi' a tutti uno strumento 'standard', economico, facilmente riproducibile e che elimina molte difficolta' .

Un nuovo metodo che, secondo gli autori della ricerca, potrebbe facilitare la produzione di organoidi, sia a partire da cellule sane che da quelle malate, fondamentali per lo studio del cancro al pancreas, considerato uno dei tumori piu' aggressivi e difficili da contrastare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA