Covid: Pedrini (Infn) ,Rt scende ma serve una settimana per capire

Due le ipotesi. Fare previsioni in questo momento è rischioso

Redazione ANSA

L'indice di contagio Rt è decisamente in discesa, ma per capire come mai questo stia accadendo è necessario aspettare una settimana e vedere l'andamento dei dati: "In questo momento sarebbe molto rischioso fare previsioni su una crescita e una decrescita così repentine", dice all'ANSA il fisico Daniele Pedrini, dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) e coordinatore del sito CovidStat.


L'andamento dell'indice Rt, calcolato con 5 metodi, fra i quali quello adottato dal sito CovidStat, dell'Infn (fonte: CovidStat INFN)

"Fino a qualche giorno fa abbiamo assistito a una crescita potenziale che era arrivata a 220.000 casi e avremmo dovuto vedere i casi aumentare di conseguenza, ma negli ultimi 3-4 giorni stiamo vedendo un rallentamento dei casi positivi" e in questo momento sono almeno due le ipotesi del perché questo stia accadendo.

La prima ipotesi, prosegue l'esperto, è che "potremmo avere raggiunto la nostra capacità di trovare i positivi. Vale a dire che, se non si riesce a fare più di 1,1 milioni di tamponi al giorno, con una crescita elevata dei casi non riusciremmo comunque ad andare oltre"; la seconda ipotesi, "più auspicabile", è che "potremmo avere raggiunto il picco dei positivi e ora dovremmo andare verso la decrescita".

Quale delle due ipotesi sia quella giusta "è molto difficile stabilirlo adesso: occorre molta cautela. Tutti gli interventi fatti ora - osserva - sono molto a rischio: dobbiamo aspettare una settimana per vedere il trend".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA