Potrebbero essere tanti i pianeti alieni ricchi di acqua

Molti in orbita intorno a stelle più comuni

Redazione ANSA

Fuori dal Sistema Solare i pianeti ricchi di acqua sono molto piu' numerosi di quanto si immaginasse. Lo indica la ricerca pubblicata sulla rivista Science e coordinata da Rafael Luque, dell'Universita' di Chicago e dell'Istituto di Astrofisica dell'Andalusia, che ha catalogato alcuni dei pianeti che sono in orbita attorno alle stelle piu' comuni, le nane rosse. Ha individuato cosi' tre famiglie di pianeti in base alla loro densita': gassosi, rocciosi e ricchi di acqua.

Poiche' sulla Terra l'acqua e' l'elemento fondamentale per l'esistenza della vita, gli astronomi che si dedicano alla ricerca di pianeti alieni potenzialmente abitabili si concentrano sulla ricerca di eventuale presenza di acqua. Ma vederla a centinaia di anni luce di distanza e' una sfida praticamente impossibile e per questo e' molto difficile anche solo stimare quali tipologie di pianeti possano realmente avere acqua liquida in grandi quantita' .

Studiando alcune delle caratteristiche relativamente piu' semplici da determinare a cosi' grandi distanze, ossia massa e densita' , i ricercatori hanno analizzato 34 nuovi pianeti scoperti dal telescopio spaziale Tess, della Nasa, in orbita attorno alle nane rosse, piccole stelle molto comuni (anche il nostro Sole si trasformera' tra qualche miliardo di anno in nana rossa).

E' stato cosi' possibile misurare la densita' dei pianeti con grande precisione, distinguendoli in tre grandi famiglie: molto 'leggeri' ossia formati da grandi quantita' di gas, rocciosi e una terza famiglia con una densita' tale da far supporre la presenza di grandi quantita' di acqua. E' emerso a sorpresa che questi ultimi potrebbero essere molto piu' numerosi del previsto. Non si tratta pero' di pianeti come il nostro, con grandi oceani in superficie, ma piuttosto pianeti ricchi di acqua intrappolata nelle rocce, con grandi depositi sotterranei, o coperti da strati di ghiaccio, o ancora con enormi grumi di rocce e ghiaccio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA