SpaceX, entro il 2021 primo volo orbitale per Starship

Sarà il primo test completo per il razzo progettato per Marte

Redazione ANSA ROMA

SpaceX pianifica entro la fine del 2021 il primo volo orbitale di uno Starship completo, il potente sistema di lancio progettato dall'azienda di Elon Musk per portare il primo uomo su Marte. Il test in cui verrà sperimentato per la prima volta anche il primo stadio del lanciatore, chiamato Super Heavy, prevede un volo di 90 minuti che dovrebbe concludersi al largo delle Hawaii, dopo aver raggiunto una quota di oltre 100 chilometri.

Il volo descritto molto sinteticamente nella richiesta di autorizzazione alla Federal Communications Commission prevede un lancio dalla base di Boca Chica, in Texas del sistema Starship, che comprende il lanciatore e la navetta riutilizzabile, testato in questi ultimi mesi con alterni successi, grazie a un booster Super Heavy, un potente razzo alto 70 metri. Pochi minuti dopo il lancio, il booster Super Heavy dovrebberientrare a terra, ammarando nel Golfo del Messico, mentre la navetta Starship è destinata a proseguire fino a raggiungendo una quota di poco più di chilometri, completare quasi interamente un'orbita e infine tentare un ammaraggio morbido nell'Oceano Pacifico.

Il volo, descritto molto sinteticamente nella richiesta di SpaceX, servirà a raccogliere dati impossibili da ottenere attraverso le sole simulazioni. E' un lancio fondamentale per le ambizioni della società, che testerebbe così per la prima volta il potentissimo primo stadio Super Heavy largo 9 metri, alto 70 e spinto da 31 innovativi motori Raptor.

In questa configurazione finale, navetta e booster, la Starship sarà alta 120 metri con una capacità di carico verso la Luna di almeno 100 tonnellate, superando quello che era stato finora il più potente 'ascensore' spaziale, il Saturno V usato per le missioni Apollo. Obiettivo di Starship è permettere nei prossimi anni di portare nuovamente l'uomo sulla Luna e, poco dopo, anche su Marte.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA