In Svizzera menu gourmet in alta quota

Pioggia di stelle Michelin sui ristoranti tra le Alpi

di Ida Bini ANDERMATT

ANDERMATT - Doppio apprezzamento della prestigiosa guida gastronomica per Andermatt, famosa località di sport invernali nel cuore delle Alpi svizzere: due stelle Michelin per il Gütsch by Markus Neff e The Japanese by The Chedi. La premiazione ai locali, i più alti del Paese a 2.300 metri d'altezza con vista sui Passi del san Gottardo e di Oberalp, conferisce ad Andermatt il titolo di "mecca dei gourmet di montagna". Non solo sci e passeggiate nella natura per il borgo svizzero, dunque, ma anche degustazioni e una raffinata gastronomia tutta da scoprire. Il ristorante The Japanese, che si trova all'interno dell'hotel The Chedi Andermatt, aveva già una stella Michelin dal 2017; quest'ultima assegnazione le conferisce maggior prestigio e qualità. Tra i raffinati piatti proposti dal ristorante, guidato dallo chef Dietmar Sawyere, spiccano il Shidashi bentō, i menu omakase e kaiseki e le specialità di sushi e tempura. Un'esperienza gastronomica completamente diversa è quella offerta dal ristorante Gütsch by Markus Neff: le creazioni dello chef e della sua brigata sono semplici e raffinate, concepite con rispetto e amore per i prodotti locali. Entrambi i ristoranti, circondati dalle montagne più belle e imponenti dell'arco alpino, si trovano sulle piste del comprensorio Andermatt-Sedrun-Disentis e sono tranquillamente raggiungibili con la cabinovia Andermatt-Guetsch.

Per la Svizzera le sorprese - e le premiazioni - non finiscono qui: altri ristoranti hanno ricevuto le prestigiose stelle Michelin, nonostante il periodo di crisi e di difficoltà che tutti stanno vivendo. Nel panorama gastronomico svizzero, infatti, 4 nuove strutture sono state premiate con 2 stelle Michelin, portando così a 24 il numero di indirizzi stellati che meritano di essere scoperti. I 4 ristoranti sono il Cà d'Oro di St.Moriz del Kempinski Grand Hôtel des Bains, dove lo chef Matthias Schmidberger propone una gustosa e raffinata cucina con influenze mediterranee; il Magdalena di Schwyz, nella cui cucina lo chef Dominik Hartmann dà vita a piatti che puntano soprattutto sulle verdure; il ristorante Sens a Vitznau, nell'hotel Vitznauerhof, guidato dall'estro creativo dello chef olandese Jeroen Achtien, e il Widder Restaurant di Zurigo con lo chef Stefan Heilemann e la sua cucina di altissimo livello.

Oltre agli indirizzi di Andermatt, altri 14 ristoranti svizzeri hanno ottenuto la prima stella Michelin, facendo salire a 95 i locali con questo riconoscimento: da Zurigo a Lugano, da St.Moritz a Bad Ragaz e a Losanna. I ristoranti stellati di Zurigo sono Sushi Shin, per gli amanti della cucina giapponese offerta dal menu omakase ideato dallo chef Kenichi Arimura; Neue Taverne con piatti di ispirazione vegetariana; Igniv Zürich by Andreas Caminada, il terzo locale dello chef dopo quelli stellati di St. Moritz e di Bad Ragaz; e La Rôtisserie all'interno dell'Hotel Storchen. A Lugano gli indirizzi che hanno conquistato le stelle sono I Due Sud nell'Hotel Splendid Royal, Meta e Principe Leopoldo, nell'omonimo Hotel. A Bad Ragaz il ristorante Verve by Sven, all'interno dell'Hotel Grand Resort, si aggiudica la sua prima stella, mentre Memories e Igniv Zürich by Andreas Caminada ne confermano i riconoscimenti.

Gli altri ristoranti sono l'Alpenblick-Stuba di Adelboden, La Table du Lausanne Palace a Losanna, UniQuisine Atelier a Stansstad, The Nucleus a Wolhusen, Les Ateliers di Vevey e The K by Mauro Colagreco a St. Moritz.

Per la prima volta, inoltre, a 9 ristoranti svizzeri sono state riconosciute le innovative "stelle verdi Michelin", che premiano le strutture impegnate in una gastronomia ecosostenibile e dall'approccio green, che prestano cioè attenzione all'origine dei prodotti, rispetto alla stagionalità degli ingredienti e all'impegno nella gestione degli scarti. Infine c'è un'ultima premiazione che coinvolge 15 nuovi ristoranti che entrano nella classifica dei 140 Bib Gourmand, cioè tra quei locali che offrono un menu gourmet completo per un importo massimo di 70 franchi svizzeri, circa 63 euro.

Per maggiori informazioni: svizzera.it.

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it
  • Errore 404 - Pagina non trovata

Errore 404 - Pagina non trovata

La cause per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono principalmente le seguenti:

  • un URL digitato male;
  • un segnalibro/bookmark datato;
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca;
  • un link interno interotto sfuggito al webmaster.

Se vuoi segnalare il problema scrivici. Grazie



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie