Street art a 'Borgo Universo', ecco il primo eco-murale

Per progetto 'Costellazioni' Zoer e Giovanni Anastasia ad Aielli

Redazione ANSA AIELLI

AIELLI - Sipario mercoledì 21 settembre sul primo eco-murale della collezione di Borgo Universo, il museo a cielo aperto di Aielli (L'Aquila) che vanta 39 murales firmati dagli street artist Giò Pistone, Millo, Zamoc, Ericailcane e Okuda San Miguel. Stavolta saranno l'artista francese Zoer e l'astro nascente italiano Giovanni Anastasia a firmare a quattro mani una nuova opera, unica a Borgo Universo perché realizzata con le eco-pitture Airlite, tecnologia brevettata in grado di eliminare l'inquinamento atmosferico. Il murale - che sarà svelato e inaugurato nel paese abruzzese mercoledì prossimo alle 11.30 - nasce nell'ambito del progetto 'Costellazioni' che 'Negroni', leader nella salumeria italiana di alta qualità, dedica alla rigenerazione urbana con l'arte di strada. Un progetto che ha la direzione artistica di PalomArt e vede la collaborazione di Yourban 2030 e il patrocinio morale del Comune di Aielli.
    Zoer (pseudonimo di Frédéric), nato a Palermo nel 1985, ma cresciuto a Lille, nel nord della Francia, è famoso per aver trasformato in una monumentale palette di colori (Solara) 144 auto abbandonate nella più antica discarica della Francia.
    Accanto a lui lo street artist napoletano Giovanni Anastasia, classe 1987, che a Borgo Universo ha già realizzato il murale "Gemini", dedicato ad Aielli e alla sua storia contadina. Stanno lavorando insieme a un murale ispirato alle parole 'rispetto ed equilibrio', quella scelte da circa 600 ragazzi di tutta Italia attraverso un sondaggio online sul sito di Negroni nell'ambito di un progetto mirato a offrire spazi di condivisione e collaborazione alle nuove generazioni e favorire iniziative sui territori. 
   

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it

Errore 404

  • Errore 404 - Pagina non trovata

Errore 404 - Pagina non trovata

La cause per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono principalmente le seguenti:

  • un URL digitato male;
  • un segnalibro/bookmark datato;
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca;
  • un link interno interotto sfuggito al webmaster.

Se vuoi segnalare il problema scrivici. Grazie



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie