Autunno sul Monte Rosa, foliage e sapori

Nella Val d'Ayas e a Gressoney

di Ida Bini VERRES

VERRES - Giallo, arancio, rosso, viola, oro: i colori dell'autunno ricoprono la Val d'Ayas, ai piedi del massiccio del Monte Rosa, in un'esplosione di sfumature da scoprire camminando lungo pendii scoscesi e sentieri ritagliati nei fitti boschi e tra i piccoli borghi, quelli che sorgono sull'antica via dei mercanti vallesi. Gli imponenti massicci e i ghiacciai del Rosa fanno da cornice a questo splendido paesaggio autunnale.
    A piedi, a cavallo, in bicicletta o in mountain bike ci si inoltra tra castelli medievali, villaggi arroccati ai lati dei torrenti, ponti romani e panorami mozzafiato. L'autunno in Val d'Ayas accoglie con maestosi scorci paesaggistici che accompagnano lungo i sentieri che da Verrés risalgono il torrente Evançon, tra storia e cultura. Protagonista è la natura, che in questa stagione si trasforma in una variegata tavolozza di colori che cambiano a seconda delle piante che crescono alle diverse altitudini: dai ghiacciai, che imbiancano tutto l'anno le vette oltre i 4mila metri del massiccio del Monte Rosa, a larici e conifere d'alta quota, fino a ciliegi, frassini, aceri e betulle di media montagna. Il Consorzio turistico Val d'Ayas Monterosa organizza le escursioni guidate nel foliage a piedi, in bici o a cavallo.
    Anche l'enogastronomia torna protagonista con eventi, feste, mercati e degustazioni. Salumi, formaggi, vini pregiati e cereali di montagna con cui si preparano zuppe, polente e pane nero sono gli ingredienti di piatti semplici e di ricette antiche e genuine a km zero.
    Scavata dal torrente Evançon, che si unisce alla Dora Baltea proprio ai piedi dello splendido castello di Verrès, la Val d'Ayas è contraddistinta da una singolare conformazione del territorio che ha consentito di salvaguardare originarie tecniche agricole e antiche ricette. La valle offre una cucina montana genuina e sostenibile, realizzata grazie al lavoro congiunto dei produttori e dei ristoratori. Tra i formaggi, la Fontina dop è la regina indiscussa della produzione casearia valdostana, affiancata da tome aromatizzate ai più svariati sapori di montagna, e da un Fromadzo dop profumato. E poi c'è la polenta in tutte le sue varianti: dalla classica concia agli appetitosi rostì, palline ripiene di formaggio e poi fritte, e a quella che si accompagna alla carbonada alla valdostana, piatto a base di carne di manzo o di selvaggina, cotta nel vino rosso locale. Infine, i beignetes, frittelle di mele prodotte esclusivamente con frutti del territorio.
    Un altro elemento base della cucina locale è il pan ner o pane di segale delle valli di Champorcher e Gressoney, anticamente cotto una sola volta all'anno in forni comunitari. Era un alimento semplice, a cui talvolta si aggiungevano noci, castagne e cumino, fatto per durare tutto l'inverno. Molti di questi forni sopravvivono ancora oggi nella valle di Champorcher, dove negli anni '90 sono stati restaurati e riattivati per la produzione anche delle tipiche mécque, pani di segale e frumento arricchiti di fichi, castagne, noci, uvetta e, in epoca recente, anche di cioccolato e arachidi. Anche nella valle di Gressoney si contano a decine i forni restaurati: tra questi il forno Champsil, costruito dentro l'abside della cappella del villaggio, e quello di Ronche, installato sotto il livello stradale per risparmiarlo dalle valanghe.
    Tra le proposte per i visitatori c'è Graines de Culture, trekking alla scoperta di storie e sapori del Monterosa che fa conoscere la storia delle valli attraverso le architetture lasciate dal tempo, i borghi medievali, i castelli e i villaggi alpini. Per maggiori informazioni: visitmonterosa.com.
   

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it

Errore 404

  • Errore 404 - Pagina non trovata

Errore 404 - Pagina non trovata

La cause per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono principalmente le seguenti:

  • un URL digitato male;
  • un segnalibro/bookmark datato;
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca;
  • un link interno interotto sfuggito al webmaster.

Se vuoi segnalare il problema scrivici. Grazie


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie