Sculture di pace per il 20/o Jesolo Sand Nativity

Dall'8/12, 10 opere e 14 artisti. Inaugurazione con Vescovo Kiev

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 30 NOV - Mille e cinquecento tonnellate di sabbia, in un tripudio di personaggi, angeli, allegorie e passi che ricordiamo tutti. Quest'anno con un messaggio ancora più forte. Sono le Sculture di pace dello Jesolo Sand Nativity 2022-2023, 20/a edizione del celebre presepe di sabbia della cittadina veneta, dove dal 2002 centinaia di metri cubi di rena vengono modellati dai più importanti scultori del mondo. Un appuntamento cresciuto negli anni tanto da essere esposto in piazza San Pietro nel Natale 2018 e arrivare a contare oltre 1 milione di visitatori e più di 800 mila euro raccolti per progetti umanitari in tutto il mondo. Quest'anno si festeggia il ventennale con l'inaugurazione dell'8 dicembre alla presenza anche del Vescovo di Kiev, Oleksandr Jaslovec'ky, e del Patriarca di Venezia Francesco Moraglia, e con l'arrivo della fiammella della Luce della Pace di Betlemme. La mostra sarà visitabile, con ingresso libero, dal 9 dicembre al 5 febbraio.
    "Il presepe, che rappresenta il momento in cui Dio prende forma umana, parla alla nostra vita e ci invita a interrogarci sui grandi quesiti svelando, in qualche modo, il lato universale presente in ogni piccolo gesto", spiegano il sindaco, Christofer De Zotti, e l'assessore al Turismo, Alberto Maschio. Dopo le edizioni dedicate alle opere di misericordia, agli Esodi nella Bibbia, ai miracoli e alle parabole di Gesù, quest'anno si lancia un messaggio universale di pace, con 10 sculture ispirate sia ad episodi evangelici che a fatti storici, come l'incontro tra San Francesco e il Sultano o le tregue spontanee fra opposti fronti nella Prima guerra mondiale. Le opere sono state plasmate nel mese di novembre da 14 scultori di diverse nazioni, coordinati dal direttore artistico Richard Varano. Lo scultore Marco Martalar si è unito agli artisti della sabbia per installare e finire il suo angelo, realizzato con gli sfridi legnosi della tempesta Vaia. (ANSA).
   

Errore 404 - Pagina non trovata - ANSA.it

Errore 404

  • Errore 404 - Pagina non trovata

Errore 404 - Pagina non trovata

La cause per cui viene visualizzata una pagina di errore 404 sono principalmente le seguenti:

  • un URL digitato male;
  • un segnalibro/bookmark datato;
  • un collegamento datato proveniente da un motore di ricerca;
  • un link interno interotto sfuggito al webmaster.

Se vuoi segnalare il problema scrivici. Grazie



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie