Abusi su minori in cambio di soldi e droga, arrestato

Modena, dopo le denunce dei genitori 38enne in manette

Soldi e droga a minorenni in cambio di abusi sessuali. A Vignola, in provincia di Modena, un uomo di 38 anni è finito in carcere dopo che alcuni genitori si erano insospettiti sul tenore di vita dei loro figli, appunto non ancora maggiorenni. Insieme al destinatario della misura cautelare, con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati sottoposti all'obbligo di dimora un italiano e un cittadino originario del Marocco entrambi maggiorenni, che rifornivano il trentottenne di cocaina e marijuana distribuita e consumata, spiega la Finanza modenese, tra i ragazzini adescati.
    Nelle denunce presentate dai genitori alla Guardia di Finanza di Vignola c'era appunto il sospetto, poi confermato, che i loro figli potessero essere indotti da un concittadino di loro conoscenza e di età adulta a subire abusi sessuali in cambio di soldi, droga o altre utilità. A carico dell'arrestato è stata individuata una serie di versamenti su diverse carte prepagate per modeste somme, unitarie ma ripetute nel tempo, per importi complessivi di alcune centinaia di migliaia di euro, oltre ad un discreto flusso di frequentazioni nella sua abitazione. Questa mattina i finanzieri hanno eseguito l'ordinanza nei confronti dei tre, emessa dal gip del tribunale di Bologna Roberta Dioguardi su richiesta del pm Manuela Cavallo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Aeroporto di Bologna



        Modifica consenso Cookie