Emilia-Romagna

Unioncamere: in ripresa il comparto costruzioni, +11,9%

Nel secondo trimestre 2021, numero delle imprese cresce del'1,5%

Nel secondo trimestre 2021, nonostante la pandemia, la tendenza positiva per l'industria delle costruzioni emiliano-romagnola si è decisamente rafforzata, tanto da permettere un pieno recupero dei livelli dello stesso periodo del 2019. E' quanto conferma l'indagine sulla congiuntura delle costruzioni realizzata da Camere di commercio e Unioncamere Emilia-Romagna.
    Tra aprile e giugno, c'è stata una decisa accelerazione della ripresa avviata nel precedente trimestre, tanto da realizzare un notevole incremento del volume d'affari a prezzi correnti, +11,9%, rispetto allo stesso periodo 2020. Il volume d'affari ha recuperato il livello dello stesso periodo del 2019, fino a superarlo dello 0,5%.
    Le piccole imprese, nel trimestre in corso hanno operato un deciso recupero (+11,1%), mentre la tendenza positiva ha mostrato la più netta accelerazione per le medie imprese (+14,1%). Le grandi imprese contrariamente ai tre mesi precedenti, quando avevano trainato la ripresa, mettono a segno l'incremento più contenuto per quanto notevole (+9,7%). Se si considera però la capacità di resistere alla crisi pandemica, solo le grandi imprese hanno superato pienamente il livello di attività del secondo trimestre del 2019 (+2,4%), le medie lo hanno sostanzialmente poco più che eguagliato (+0,8%), mentre per le piccole l'attività risulta ancora di poco inferiore (-0,5%) rispetto a quella di due anni prima. A fine giugno la consistenza delle imprese attive nelle costruzioni è risultata pari a 65.957 unità, con un ulteriore incremento di 959 imprese (+1,5%) rispetto allo stesso periodo del 2020. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie