Castaldo (M5S), pronti a gruppo in comune col Pd in Europa

A Il Fatto Quotidiano, 'intensificare collaborazione con i dem'

Redazione ANSA

RUXELLES - "Serve un ruolo tramite il quale Conte possa incidere ed esercitare una leadership nel Movimento 5 Stelle. Sta innanzitutto a noi stimolarlo. L'intergruppo con Pd e Leu in Senato è un progetto che difende l'eredità di quell'esperienza di governo ed è prezioso. Purtroppo anche il Pd è diviso. E invece dovremmo lavorare assieme, dai territori all'Europa, dove potremmo intensificare la collaborazione e persino convivere nello stesso gruppo". E' quanto afferma in un'intervista a Il Fatto Quotidiano l'europarlamentare del M5S Fabio Massimo Castaldo.

"Io ho registrato grande favore verso l'ipotesi di un nostro ingresso nei Socialisti. Poi, certo, ci sono sempre frange contrarie, come accaduto nell'Intergruppo al Senato, magari ammaliate dalle sirene renziane. Ma a questo punto bisogna scegliere una prospettiva politica - prosegue Castaldo -. E in questo senso penso anche alle amministrative, dove si può fare asse trovando candidati comuni, che incarnino l'ambizione dei temi e degli obiettivi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie