Premio europeo per l'insegnamento innovativo a quattro scuole italiane

"Piattaforma per valorizzare professione a lungo sottovalutata"

Redazione ANSA

BRUXELLES - Ci sono quattro scuole italiane tra i 104 vincitori del Premio europeo per l'insegnamento innovativo, annunciati oggi dalla Commissione Ue insieme alla ministra dell'Istruzione slovena Simona Kustec. Si tratta dell'Istituto comprensivo di Bobbio Capoluogo, l'Istituto comprensivo G. Barone (Campobasso), l'Istituto scolastico Galileo Galilei (Treviso) e l'Istituto statale di istruzione secondaria superiore Federigo Enriques (Firenze).

Secondo la commissaria Ue per la Ricerca e la Cultura, Mariya Gabriel, "l'istruzione, come la società stessa, sta subendo profonde trasformazioni, che incidono sul lavoro quotidiano degli insegnanti". "Questo premio diventerà anche una piattaforma per condividere buone pratiche e valorizzare una professione che è stata a lungo sottovalutata nella società", ha dichiarato Gabriel. Questa prima edizione si è concentrata sull'apprendimento a distanza e misto.

I criteri di selezione includevano, tra gli altri, l'inclusione e il ruolo attivo degli studenti, la collaborazione tra gli insegnanti e all'interno dell'intera comunità scolastica, nonché l'impatto del progetto sullo sviluppo dell'istruzione scolastica. Il 20 ottobre si terrà una cerimonia di premiazione europea in cui diversi vincitori presenteranno i loro progetti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute."

Modifica consenso Cookie