Déjà vu Gouveia, suo l'Italian Challenge Open

Torna al successo dopo 6 anni. Aveva già vinto torneo nel 2014

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Sei anni dopo l'ultima volta Ricardo Gouveia ritrova il successo sul Challenge Tour e lo fa vincendo in Piemonte, con un totale di 268 (67 68 69 64, -16) colpi, l'Italian Challenge Open. A Fubine Monferrato (Alessandria) il 29enne di Lisbona firma il poker di successi in carriera sul secondo circuito europeo maschile in un evento inserito anche nel calendario dell'Italian Pro Tour. Il lusitano, con un ultimo giro bogey free sottolineato da un parziale (il miglior di giornata) di 64 (-7), con 7 birdie, al Golf Club Margara (par 71) fa la voce grossa. E torna a vincere in Italia, dove nel 2014 (all'Olgiata Golf Club di Roma) conquistò il EMC Challenge Open, oggi Italian Challenge. Il portoghese interrompe un digiuno con la vittoria che durava dal novembre 2015, anno della sua ultima impresa al Golf Classic Grand Final.
    In Piemonte Gouveia, che ha incassato anche un assegno di 48.000 euro a fronte di un montepremi complessivo di 300.000, ha superato in volata l'austriaco Lukas Nemecz, secondo con 270 (-14) davanti all'inglese Andrew Wilson, terzo con 272 (-12).
    Quarto posto (273, -11) ex aequo per il francese Frederic Lacroix e lo spagnolo Santiago Tarrio (in testa dopo il "moving day") che, con una vittoria a Fubine Monferrato (sarebbe stata la terza stagionale sul circuito dopo quelle al D+D Real Czech Challenge e al Challenge de Espana), avrebbe staccato di diritto il pass per giocare, da subito, sull'European Tour.
    Tra i 22 azzurri in gara il migliore è stato un amateur, Giovanni Manzoni, che ha chiuso l'evento al 9/o posto con 275 (-9). Dietro di lui Lorenzo Scalise e Jacopo Vecchi Fossa, entrambi 14/i con 277 (-7). E' invece finita dopo 36 buche la gara di Matteo Manassero, 78/o con 143 (+1), uscito al taglio.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA