Jin Young Ko trionfa in casa e torna regina mondiale

LPGA: il BMW Ladies Championship alla sudcoreana. E' 11/o titolo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 24 OTT - Jin Young Ko conquista in casa il BMW Ladies Championship e torna ad essere la regina del golf femminile. A Busan, in Corea del Sud, la 26enne di Seul con un totale di 266 (71 64 67 64, -22) colpi ha vinto al play-off il derby con la connazionale Hee Jeong Lim e festeggiato l'undicesimo titolo in carriera (cifra comprensiva di due Major, l'ANA Inspiration e l'Evian Championship vinti nel 2019) sul LPGA Tour. Sul percorso del LPGA International Busan (par 72), s'è presa tutto. La leadership mondiale (scavalcando così l'americana Nelly Korda, oro ai Giochi di Tokyo e assente a Busan) che già aveva occupato per 12 settimane all'inizio del 2019 e per 100 consecutive dal 20 luglio del 2019 al 27 giugno 2021. Non solo. Jin Young Ko è ora la leader della Race to CME Globe, la versione in rosa della FedEx Cup maschile. Con questo exploit (il terzo nel giro di un mese dopo quelli ottenuti al Cambia Portland Classic e alla Founders Cup) ha incassato 300.000 dollari a fronte di un montepremi complessivo di 2.000.000 e portato i suoi guadagni a 7.557.239 (di cui 1.956.415 arrivati quest'anno). Per lei è il quarto trionfo del 2021 (a luglio ha dominato anche il Volunteers of America Classic) e fino ad ora nessuna era riuscita in quest'impresa.
    Per la sudcoreana si tratta di un anno magico, impreziosito da 6 ulteriori piazzamenti nella Top 10. La sua è una vittoria arrivata dopo una grande rimonta. Quarantaduesima dopo il primo round, ha chiuso il secondo al quinto posto e il terzo al secondo. Nell'ultimo, con una prova bogey free avvalorata da otto birdie (parziale di 64, -8), ha prima portato la contesa al play-off e poi s'è presa la gloria.
    Solo record per la sudcoreana. Che nelle prime 18 buche ha interrotto la serie di 14 giri sotto i 70 colpi. Mentre nel 2019 con 114 buche consecutive senza bogey era riuscita a infrangere il precedente primato di Tiger Woods (che s'era fermato a 110).
    Questa è la 200esima vittoria di una giocatrice sudcoreana sul LPGA Tour, l'undicesima per la Young Ko (che ne vanta 11 anche sul LPGA of Korea Tour) che eguaglia così Jiyai Shin. Tra le sudcoreane solo Se Ri Pak (25), Inbee Park (21) e Sei Young Kim (12) hanno fatto meglio.
    A Busan s'è invece classificata 75/a con 290 (72 71 72 75, +2) Giulia Molinaro, unica azzurra in gara. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA