Trasformazione digitale: Agrusti, impegnati accelerare tempi

Indagine Confindustria AA, garantire adeguata competenza tecnica

Redazione ANSA PORDENONE
(ANSA) - PORDENONE, 15 OTT - Il 56% delle aziende associate a Confindustria Alto Adriatico ha beneficiato delle agevolazioni di "Industria 4.0" dal 2017 ad oggi. Tra di esse il 62% dichiara, pur in presenza di modifiche ancora parziali, un cambio nell'organizzazione e nelle modalità di lavoro mentre il 27% ha invece sottoscritto l'assenza di modifiche sostanziali. Solamente una piccola parte, l'11%, dichiara di aver avuto una completa trasformazione digitale. Lo attesta una indagine questionario sulla quota di utilizzo degli incentivi tra imprese e modalità con cui gli imprenditori hanno intrapreso il percorso della trasformazione digitale, al quale hanno risposto in prevalenza PMI (imprese sotto 50mln e 250 dipendenti; 7%). Tra le ragioni addotte dagli imprenditori in tema di mancato accesso a iper/super ammortamento e/o credito di imposta, figurano l'assenza di investimenti in tecnologia (46%) o in macchinari (35%), non essere a conoscenza degli incentivi (14%) o la troppa burocrazia (5%). Il 56% delle imprese vede con favore gli investimenti in tecnologia di cui sono già in grado di quantificare i margini di miglioramento. Che potranno essere consistenti (23%), abbastanza consistenti (34%), percepibili (41%) o no (1%). (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA