Liguria

Femminicidio Ventimiglia: mamma e nipoti su luogo delitto

Momento di raccoglimento per l'uccisione di Sharon Micheletti

(ANSA) - VENTIMIGLIA, 16 GIU - "Siamo il grido di donne che non hanno più voce. Il femminicidio non è il nostro destino.
    Veglia sul tuo bimbo e sulla tua famiglia, non è un addio ma un arrivederci. Buon viaggio zia Sharon, ti vogliamo bene, un bacio". Questo è il testo di un messaggio scritto a mano su un cartellone dalle nipoti di Sharon Micheletti, 30 anni, uccisa a colpi di arma da fuoco, domenica scorsa, in via Tenda, a Ventimiglia, dall'ex compagno. Oggi sul luogo del delitto c'è stato un momento di raccoglimento organizzato dal mondo associazionistico locale e al quale hanno partecipato, oltre alla mamma di Sharon, Anna Scordo, gli abitanti del quartiere e gli amici della giovane.
    Si sono alternati al microfono i rappresentanti delle varie associazioni e anche il pastore valdese Jonathan Terino. Daniela Lorenzi dell'associazione Penelope (Donne del ponente per le pari opportunità) ha poi elencato i nomi delle 29 donne uccise dall'inizio dell'anno in Italia. Ha invece preferito mantenere il silenzio la mamma della giovane vittima, che è scoppiata in lacrime, davanti ai tanti fiori e lumini posati sul luogo dell'omicidio. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        MyWay Autostrade per l'Italia
        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie