Bolaffi, all'asta Patek Philippe di Enrico Mattei

Tra orologi all'incanto anche raro Rolex. Vendita 30/9 a Milano

(ANSA) - TORINO, 21 SET - C'è anche un Patek Philippe appartenuto a Enrico Mattei, fondatore dell'Eni, tra gli orologi messi all'asta da Bolaffi il 30 settembre a Milano. Oltre alle condizioni straordinarie in cui si presenta 65 anni dopo aver lasciato i laboratori Patek Philippe, ciò che lo rende davvero unico è il fatto che accompagnò al polso uno dei personaggi più influenti e carismatici della nostra storia repubblicana, cui fu regalato nel 1954 dai "dirigenti e laureati Agip Mineraria", come recita la dedica incisa nel fondello.
    All'incanto da una base di 25mila euro, l'orologio è accompagnato da scatola ed estratto d'archivio Patek Philippe, una lettera di autentica firmata dal nipote Pietro Mattei e un fermasoldi personale di Mattei con una moneta d'oro da 50 Pesos sudamericani inserita in una struttura a filo su cui è applicata una trivella petrolifera.
    Top lot del catalogo, all'asta a partire da 120mila euro, è un prestigioso Rolex Daytona Paul Newman, tra i più ricercati dai collezionisti, con quadrante 'Panda' del 1970 circa. Tra le altre gemme del catalogo si segnalano un Rolex Submariner 5512 "Tulip Crown" (14.000 euro), un Rolex 3055 "Piccolino" con quadrante nero (9.000 euro), un Longines 13ZN di prima generazione con anse mobili (10.000 euro), un raro cronografo Minerva rattrappante (16.000 euro) e un cronografo Audemars Piguet degli anni 40 (base 10.000 euro). (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie