Covid: Cirio incontra studenti a flash mob, seduto con loro

Ragazzi chiedono apertura di tavolo per riapertura scuole

(ANSA) - TORINO, 26 NOV - Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha incontrato gli studenti che questa mattina hanno manifestato in piazza Castello a Torino. E si è seduto per terra con loro, per ascoltare le ragioni della protesta, di chi vuole tornare a scuola in presenza.
    Gli studenti hanno posto a Cirio due principali domande: perché non sono state aumentate le linee per il trasporto pubblico, nonostante si sapesse dell'arrivo di una nuova ondata e perché non si fa un tracciamento maggiore all'esterno e fuori dalle scuole. Ma in particolare i ragazzi hanno chiesto che venga convocato un tavolo, anche con gli epidemiologi, di discussione per la riapertura. Una proposta che Cirio ha condiviso. Il presidente si è poi collegato con una classe che stava seguendo le lezioni in Dad e ha salutato il professore e i ragazzi.
    "Siamo contenti che ci abbia incontrato, ma non basta che si sia seduto tra di noi - commenta il portavoce degli studenti Dario Pio Muccilli - Serve un incontro ufficiale, un tavolo . Noi continueremo la protesta e a portare avanti le nostre rivendicazioni".
    Con Cirio c'erano anche il vicepresidente della Regione Fabio Carosso e l'assessore all'Istruzione Elena Chiorino.
    Il presidente Cirio, dopo aver sentito Anita e Lisa, le studentesse che per prime hanno avviato la protesta per il ritorno in classe, è entrato a lezione in Dad e si è congratulato con la scuola per l'insegnamento del diritto di chiedere senza aver paura di farlo. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie