1 maggio: appello a boicottare coprifuoco, indaga la Polizia

Tam tam sui social, "a Torino tutti in strada dopo le 22"

(ANSA) - TORINO, 23 APR - Un passaparola che corre sui social, condiviso anche sulle applicazioni di messaggistica, come Telegram e Whatsapp, in cui s'invitano i torinesi a non rispettare il coprifuoco. E' l'appello, firmato dal gruppo 'Cittadini liberi', su cui la polizia sta indagando. Nel tam tam si fissa un appuntamento alle 22 dell'1 maggio. "Scenderemo liberamente per le strade - si legge - lo faremo per ribellarci alla misura del coprifuoco, misura che si vuole adottare anche nella prossima estate". Una protesta pacifica, aggiungono "a piedi in macchina, in bici, in moto, come vi pare naturalmente festeggeremo la nostra voglia di liberarci dalla dittatura che avanza". Poi l'appello aggiunge che "il coprifuoco è illegittimo e non tutela assolutamente la salute di nessuno. È arrivato il momento di contrapporre la nostra libertà alla dittatura. Se non lo faremo ora peggiorerà sempre più: gli ultimi mesi ne sono la conferma".
    Dietro l'iniziativa, sottolineano gli anonimi organizzatori, non c'è "nessuna forza politica, siamo solo liberi e tanti cittadini che vogliono riprendersi la legittima libertà. Scendete con noi, saremo in tanti a festeggiate la nostra festa e a decretare la loro fine". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie