Museo Egizio, focus sulla ricerca e nuova illuminazione

Obbligatoria prenotazione on line almeno un giorno prima

(ANSA) - TORINO, 23 APR - Il Museo Egizio è pronto a riaprire il 26 aprile oltre che con la sua collezione e la mostra 'Archeologia Invisibile', anche con un nuovo progetto espositivo e un nuovo impianto di illuminazione. Per l'ingresso in museo sarà obbligatoria la prenotazione online con almeno un giorno di anticipo. L'orario di apertura sarà il lunedì dalle 9 alle 14 e da martedì a domenica dalle 9 alle 18.30. I biglietti manterranno il tariffario sperimentato lo scorso febbraio di 12 euro, salvo riduzioni compreso il Family Ticket a 24 euro.
    Possibili anche visite di gruppo, massimo 20 persone.
    Il nuovo progetto espositivo dell'Egizio, 'Nel laboratorio dello studioso', è un ciclo di mostre allestite al primo piano, per mettere sotto la lente di ingrandimento una serie di reperti della collezione e offrire ai visitatori un approfondimento inedito, avvicinandoli alla ricerca. Ogni due mesi la mostra sarà dedicata a un reperto diverso, che verrà indagato dal punto di vista archeologico, storico: il primo oggetto protagonista della mostra è la statua di Hel: di epoca Ramesside (XIX dinastia, 1279-1213 a.C. circa) "Poter riaprire il Museo - dicono il direttore e il presidente Christian Greco e Evelina Christillin - significa poter restituire alla collettività un luogo e un patrimonio che appartengono a tutti. Nei mesi di chiusura non abbiamo mai interrotto la nostra attività: dalla ricerca, alle mostre, al rinnovamento degli spazi espositivi". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie