Pluriomicida Rivarolo, "l'ho fatto perché ero abbandonato"

Tarabella ha parlato nell'interrogatorio di garanzia

(ANSA) - TORINO, 23 APR - Renzo Tarabella, il pensionato di Rivarolo (Torino), che il 10 aprile ha ucciso la moglie, il figlio disabile e i vicini di casa, proprietari dell'appartamento dove viveva, ha parlato oggi per la prima volta nel corso dell'interrogatorio di garanzia che si è tenuto nel reparto detenuti delle Molinette di Torino. "Ero solo, abbandonato, con una moglie malata e un figlio disabile da accudire. Ho ucciso perché ero rimasto senza nessuno", La strage in un condominio di corso Italia, nel centro di Rivarolo, vittime la moglie Maria Grazia, il figlio Wilson e i padroni di casa, Osvaldo e Liliana Dighera. L'interrogatorio è durato due ore. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie