Sottrae 1,5mln da cooperativa, denunciata impiegata infedele

Vercelli, dipendenti rischiano di rimanere senza lavoro

(ANSA) - VERCELLI, 13 MAG - Ha fatto sparire circa 1,5 milioni di euro dalla ditta in cui lavorava trasferendo il denaro, con una serie di operazioni, su conti correnti personali per poi utilizzare per acquistare auto e altri beni di lusso.
    L'impiegata 'infedele' di una cooperativa di ricambi per auto di Borgo Vercelli è stata denunciata per furto continuato e aggravato.
    La donna, una 28enne di Galliate ma residente a Novara, era stata assunta nel 2016; nel settembre scorso, in occasione della liquidazione degli utili del mese ai soci della cooperativa, il presidente si era accorto che non c'erano fondi sufficienti per i bonifici, e a seguito della verifica sui bilanci si è accorto dell'ammanco milionario. Dalle indagini, condotte dai carabinieri con la procura di Vercelli, è emerso che la donna avesse spostato il denaro tramite una sua ditta "ponte" con sede a Genova sui conti correnti di una seconda ditta, che vedeva sempre lei come titolare e il marito marocchino come dipendente.
    Da qui i soldi venivano spesi in svariati modi.
    L'impiegata è stata licenziata, ma la cooperativa, a causa del furto, è stata messa in liquidazione e i 10 dipendenti rischiano ora di rimanere senza lavoro. Gli inquirenti stanno cercando di recuperare i soldi non ancora spesi. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie